Menu

Chi ha inventato la criosauna?

La "Crioterapia sistemica" nasce in Giappone nel 1978, da un medico che ne sperimentò la sua efficacia su diversi suoi pazienti. Successivamente, in Europa e negli Stati Uniti, sono stati eseguiti numerosi studi scientifici molto più accurati che sono stati pubblicati sulle più autorevoli riviste mediche. Nei paesi dell'est, la crioterapia sistemica è diffusa da molto tempo ed in alcuni paesi europei è addirittura prescrivibile dalla mutua. Negli Stati Uniti, da qualche anno, è diventata molto popolare tra i medici , chiropratici, fisioterapisti e la maggior parte degli atleti professionisti.

La "Crioterapia sistemica" è stata testata e sperimentata?

Sì. La crioterapia sistemica è stata studiata e messa in atto da numerosi medici e ricercatori europei da oltre due decenni. Il trattamento è naturale e sicuro al 100%.

Come funziona la criosauna?

La fonte che produce il freddo dentro la criosauna viene prodotta dall'azoto vaporizzato che fa abbassare la temperatura di superficie fino a -1° C per tre minuti al massimo. Il corpo umano reagisce attivando meccanismi a cascata che creano una rigenerazione totale di tutte le cellule con effetti straordinari su tutto l'organismo. Durante quei pochi minuti di esposizione al freddo si attiva una "scansione" totale di tutto il corpo che viene irrorato e rigenerato per mezzo del sangue arricchito di ossigeno e nutrienti necessari a riattivare anche quei settori che pur essendo carenti di qualche sostanza fondamentale non manifestavano ancora alcuna sintomatologia.

È pericoloso respirare l'azoto vaporizzato?

No, non lo è. L'azoto è un gas non tossico . L'aria che respiriamo è costituita dal 21 % di ossigeno , 1 % di idrogeno , 78 % di azoto e 5 % di altri componenti. In ogni caso, alla base della Criosauna c'è una pedana che viene regolata in base all'altezza del paziente in modo da poter tenere fuori la testa dall'apparecchiatura. Respirare una concentrazione superiore al 78% di azoto è pericoloso per questo motivo nelle criosaune "Criomedica" è posto un sofisticato rilevatore di ossigeno all'altezza del viso del paziente che monitorizza, durante tutta la seduta, i livelli di ossigeno e nel caso raro dovessero scendere al di sotto del margine di sicurezza il trattamento viene automaticamente sospeso e l'apparecchiatura si spegne.

È doloroso fare un trattamento?

No! L'aria, all'interno della criosauna, è fredda ma molto secca motivo per cui la percezione del freddo è minima e ben tollerata per il tempo di esposizione. Addirittura qualcuno non arriva nemmeno a tremare. Il corpo rimane all'interno della cabina mentre la testa è visibile dall'operatore che seguirà costantemente il cliente sino alla fine del trattamento.

Come mi sentirò dopo?

Durante ogni sessione di crioterapia il corpo rilascia endorfine. Le endorfine sono degli ormoni che producono una profonda sensazione di benessere, euforia ed energia. Queste sensazioni si protraggono per le 6 - 8 ore successive. Ovviamente più sessioni si faranno più i risultati si prolungheranno nel tempo.

Un uso regolare della criosauna aumenta e migliora il sistema immunitario, previene le malattie, cura e preserva dalle infiammazioni.

Per questi motivi, gli atleti e le persone che soffrono di dolori causati da infiammazioni sono in grado di trovare un rapido e duraturo sollievo. Bisogna inoltre ricordare che ad ogni sessione di criosauna, si consumano fino a 800 calorie che creano, progressivamente, un innalzamento del metabolismo che faciliterà la perdita di peso. Specialmente durante la menopausa, la criosauna rappresenta, un aiuto valido e concreto a contrastare l'aumento di peso che quasi sempre si presenta durante questo delicato periodo della vita di una donna.

Quando potrò avere i primi benefici?

Ogni soggetto reagisce alla crioterapia sistemica in maniera diversa. Il tutto dipende da come il corpo risponde allo stimolo del freddo. Normalmente la prima sensazione che si avverte è un incremento di tono ed energia. Nel caso si soffra di infiammazioni muscolo-scheletriche il sollievo si avvertirà dai primi momenti e nelle ore successive al trattamento. Alcuni pazienti hanno dichiarato che la notte successiva hanno dormito profondamente e che la mattina seguente hanno notato molta più elasticità articolare, tono della pelle ed evidente diminuzione dei dolori anche per le successive 48 - 72 ore.

Posso lavorare immediatamente prima o dopo aver fatto una criosauna?

Assolutamente si. Anzi, fare una criosauna, prima di un allenamento o comunque una prestazione fisica anche agonistica conferisce più forza, più resistenza e più energia. Invece farla dopo un allenamento aiuta ad evitare la formazione di acido lattico e ripristina eventuali danni causati dall'esercizio. E' addirittura possibile fare più sessioni nella stessa giornata.

Come è possibile che tutto questo avvenga in soli 3 minuti?

In tre minuti si attivano dei meccanismi naturali di reazione al freddo che, a cascata, consentono di attivarne altri che si protraggono nel tempo. La crioterapia sistemica non fa altro che innescare , nel corpo umano, un naturale meccanismo di "auto-guarigione" che, se ripetuta, si protrae a lungo nel tempo rendendo visibili i suoi effetti sia nell'aspetto della pelle (anti-age) conferendo tono e luminosità sia nell'aspetto del corpo (dimagrimento) tonicità, elasticità della pelle, energia.

Posso mangiare prima di effettuare la mia crio - sessione?

Sì, è possibile ! Purchè l'ultimo pasto risalga ad almeno 2 ore prima della sessione.

Come faccio a sopportare il freddo?

La sensazione di freddo è molto limitata in quanto l'aria fredda prodotta dall'azoto vaporizzato è un'aria secca. La percezione è quindi abbastanza relativa se si considera che la durata di un trattamento non supera MAI i 3 minuti.

Posso prendere un raffreddore a causa di un trattamento con la cryosauna?

No. L'impatto immediato con il freddo dentro alla criosauna crea un immediata elevazione della temperatura del corpo per pochi minuti. Fra gli effetti che il trattamento produrrà in soli 3 minuti c'è l'innalzamento del sistema immunitario il quale reagirà a difesa dell'organismo. Fra l'altro effettuare delle sedute con regolarità può, addirittura, ridurre o prevenire la comparsa di raffreddori e influenze.

Sono claustrofobico. Posso usare la criosauna?

Si. Basti pensare che la porta d'ingresso alla criosauna viene accostata per mezzo di un magnete. In questo modo il cliente può, con una leggera pressione della mano aprire la porta senza nessun problema e quando meglio lo desidera. Inoltre la testa e parte delle spalle fuoriescono dalla cabina.

Quanto spesso devo utilizzare la criosauna?

Bisogna, innanzitutto, che il medico della struttura dove state facendo il trattamento dia il suo parere favorevole e che non ci siano controindicazioni. (serie patologie vascolari, iper-sensibilità al freddo, patologie cardiache e pressoriche, ecc.). Dopo aver avuto il parere del medico bisognerà valutare la richiesta del cliente/paziente. Nel caso di patologie infiammatorie, psoriasi, cervicalgie, ecc ci sono degli standard di trattamenti che verranno prescritti dal medico. Nel caso di trattamenti estetici il numero di sedute varia a seconda che si esegua la criosauna per l'anti-age, per il dimagrimento o per la cellulite, o per lo sport. In ogni caso ogni trattamento va concordato in maniera personalizzata in relazione agli obiettivi che si vogliono raggiungere.

È necessario fare una doccia prima e / o dopo la procedura?

No, non serve. Non vi è nulla di umido o bagnato nel trattamento della criosauna per cui non è necessaria una doccia.

Perchè ho bisogno di calze e guanti?

Dai primi istanti in cui i recettori della pelle inviano al cervello la temperatura che percepiscono si innesca un meccanismo di "protezione della vita" e per questo il sangue viene richiamato verso la circolazione interna al fine di preservare organi e apparati fondamentali per la sopravvivenza. Per questo motivo, le parti più esterne del corpo, piedi e mani, soffrirebbero a causa del freddo intenso quindi è necessario coprire i piedi con dei calzari imbottiti e le mani con dei guanti. È inoltre fondamentale che la pelle sia asciutta e che non si siano usate creme e olii per il corpo e per il viso. Per le donne i capelli vanno tenuti sciolti ed il viso struccato. Non bisogna tenere gioielli metallci ( collane orecchini). Inoltre è consigliabile rimuovere eventuali piercing e nel caso non fosse possibile coprirli adeguatamente.

Ci sono dei comportamenti che devo osservare prima di fare una criosauna?

Per quanto riguarda le donne è necessario che la biancheria intima sia assolutamente in fibra naturale (COTONE E LANA) uguale regola vale per gli uomini che indosseranno gli slip o dei pantaloncini. Nelle due/tre ore precedenti alla sessione non bisogna aver fatto saune, idromassaggi, allenamenti ginnici, o comunque qualsiasi cosa che possa generare sudorazione. Al momento della sessione bisogna che la pelle sia estremamente pulita, asciutta e priva di qualsiasi prodotto cosmetico.

Ci sono delle limitazioni all'uso della criosauna?

Si. Il paziente non deve soffrire di pressione alta, non deve avere o aver avuto convulsioni, avere la sindrome di Raynaud, essere in stato di gravidanza, malattie cardiovascolari, aneurisma cerebrale, disturbi della coagulazione, allergie al freddo, pacemaker cardiaco, trombosi venosa, anemia grave, malattie renali o delle vie urinarie, ipertensione, allergia al freddo. Ed in ogni caso l'idoneità a fare il trattamento con la criosauna deve essere verificato da un medico.

Criomedica -. Criosaune e crioterapia sistemica

Contattaci

siamo a tua disposizione